Chi sono


Sono nato a Rovereto domenica 13 marzo 1966.

Dopo aver frequentato le scuole elementari e medie a Mori mi sono diplomato geometra all’istituto F. e G. Fontana di  Rovereto nel 1985.

Ho iniziato a lavorare presso il Servizio Bacini Montani della Provincia autonoma di Trento nel 1987 e mi sono laureato in Ingegneria nel 1995 con la tesi “Analisi teorica e sperimentale del funzionamento delle briglie aperte” con relatore il prof. Aronne Armanini.

Dal 1987 al 2002 mi sono occupato di sistemazioni idraulico-forestali prima in qualità di geometra, poi – dopo la laurea – in qualità di progettista e direttore dei lavori. In questo periodo ho avuto l’opportunità di prestare la mia attività in una struttura fortemente operativa, anche se di natura pubblica, in cui la tensione al risultato era sempre massima come la motivazione di tutti i colleghi (dal dirigente a tutti gli operai edili dei cantieri di sistemazione idraulica); ciò ha consentito, al Servizio, il raggiungimento di ottimi risultati nel modo più efficace possibile e, a me, di “passare dalla teoria alla pratica” sviluppando il necessario pragmatismo per individuare rapidamente le problematiche e proporre le relative soluzioni.

Nel 1999 mi sono sposato con Francesca e, dopo un periodo di quattro anni in cui ho vissuto a Santa Margherita di Ala, sono tornato nella mia città di Mori dove vivo con lei e i miei due bellissimi ragazzi Jacopo di 15 anni e Andrea di 9.

Dal 2002, a seguito di concorso pubblico, mi è stato affidato l’incarico di Direttore dell’Ufficio controllo e tecnologie stradali presso il Servizio Gestione Strade della Provincia di Trento. Da tale data mi occupo, aiutato da tutto il personale dell’ufficio (formato da circa 50 collaboratori), della gestione di una serie di attività trasversali del servizio e in particolare:

  • della manutenzione dei mezzi di proprietà del servizio attraverso la struttura del Cantiere Provinciale;
  • della manutenzione e il progressivo adeguamento alle nuove normative delle gallerie e di tutti gli impianti tecnologici sulle strade del trentino;
  • della realizzazione degli interventi di protezione dal rumore sulla viabilità extraurbana della provincia di Trento;
  • della bitumatura delle strade effettuata in amministrazione diretta tramite una squadra di “asfaltisti” dipendenti del servizio;
  • della realizzazione, anche se ancora a titolo sperimentale, della segnaletica di circa metà territorio del trentino;
  • dell’emissione delle autorizzazioni chiamate “Trasporti Eccezionali” per il transito dei trasporti di dimensioni o peso fuori dal comune sulle strade di tutto il trentino;
  • dell’emissione, sentito il parere degli uffici territoriali, delle concessioni per l’utilizzo della sede stradale o per l’apertura di nuovi accessi oltre che per l’impianto di nuova segnaletica pubblicitaria;
  • della gestione della rete informatica e della rete dati del servizio (catasto strade, grafo della viabilità, rilievi del traffico).
  • della gestione dei progetti di ricerca svolti dal servizio in collaborazione con La Fondazione Bruno Kessler o l’Università di Trento.
Annunci

One thought on “Chi sono

  1. ciao guido ,sono guido benedetti qs sera ricercando le mie origini sono piacevolmente incappato in te piacevolmente con stupore. A volte la vita riserva strane cose,mio suocero è nato a tassullo per poi vivere con sua figlia,mia futura sposa a bergamo da dove ti scrivo.In una recente ricerca ho scoperto che noi benedetti siamo circa in 20000 in tutta l’italia. Io sono del 1965 e sono un tecnico elettronico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...